aupetitbonheur philosophy

aupetitbonheur

Au petit bonheur è la prima esperienza commerciale di Liberitutti, una cooperativa sociale torinese che nel 2003 decide di utilizzare un nuovo strumento per la promozione sociale, culturale ed economica. Nasce così questo “luogo della buona sorte”, dove, grazie alla stretta collaborazione con l’associazione di volontariato “Krearte arte e artigianato”, si è avviato un percorso laboratoriale di scambio tra giovani creativi e cittadine del territorio di Barriera di Milano finalizzato alla produzione artigianale di articoli e accessori di moda e di design.

Una grande occasione di crescita arriva proprio con l’apertura dello spazio espositivo di via Principe Amedeo 35, dove diventare competitivi con l’offerta già presente in centro ha permesso di aumentare la qualità e di migliorare e accrescere il gruppo di donne coinvolte inizialmente, avvicinando al centro la periferia.

creativita’ scambio crescita

U

n luogo speciale, Au petit bonheur, veicolo per le numerose realtà ospiti, dai progetti partner agli artisti dell’officina creativa. Creativi e artisti trovano qui uno spazio non solo espositivo, ma anche di scambio e crescita, nell’ottica di conoscenza e accettazione della diversità e all’insegna del buongusto che hanno fatto dello spazio stesso un punto di riferimento cittadino per chi è alla ricerca di creazioni originali, artigianali e di stile.

progetti partner

bagni pubblici

I Bagni pubblici di via Agliè sono il nuovo centro interculturale di Barriera di Milano promosso dal progetto “Intrecci di Cultura”.
Mentre al pian terreno si continua ad accogliere la clientela dei bagni, con il servizio docce, la parte superiore ospita attività di vario tipo per incoraggiare l’integrazione in un quartiere da sempre sede di grandi cambiamenti: è diventato una piccola galleria d’arte di quartiere, ospitando l’iniziativa “Un tuffo in Barriera: contaminazioni artistiche ai Bagni Pubblici di via Agliè”.
“Intrecci di Cultura” crede e promuove l’arte come luogo di incontro. Viaggia in scenari urbani, incontrando artisti in giro per la città, con lo stesso principio naturale e spontaneo degli incontri umani, invitando all’incontro tra culture e stili, mettendo insieme nelle esposizioni durante le mostre idee incrociate, tra pittori Italiani e immigrati.

lessico tessuto

Lessico tessuto è una idea cooperativa. Quella che racconta la creatività, il gusto, la manualità, il sentire che in modo corale si declina in tante forme di bellezza diverse…
Costruiamo dei percorsi di lavoro tecnico: dal prodotto grezzo alla trasformazione creativa per concretizzare e proporre “al pubblico” le abilità manuali e intellettuali delle persone che abitano la cooperativa, siano essi educatrici, educatori o persone disabili. Vogliamo offrire una risposta efficace e concreta ad una esigenza di creatività e di lavoro ‘vero’. Ragioniamo intorno a concetti importanti che il nostro laboratorio raccoglie in pieno: socializzazione, aggregazione, benessere, identità e integrazione.

casa agape

L’antica tradizione orafa della scuola napoletana rivive nelle creazioni Nardelli maestria delle antiche tecniche di lavorazione la pone delle forme esaltata dalla bellezza dalla preziosità delle gemme dei diamanti finezza di ogni dettaglio sono valori che solo la lavorazione artigianale italiana può garantire scegliere un gioiello
nardelli vuol dire indossare lo stile italiano una perfetta sintesi di tecnica  passione classicità ed innovazione ndossare un gioiello italiano significa vivere un esperienza di rara intensità rantire scegliere un gioiello Nardelli vuol dire.

sassicartaforbice

Sassicartaforbice è un laboratorio di idee ed un progetto sociale.
sassi perchè la collezione di abiti sassi di Alessandra Berardi è lo stile che lo caratterizza.
carta perchè è la materia prima delle idee.
forbice perchè è uno strumento pensato per le mani che creano. sassicartaforbice perchè è una sfida.
È la sfida della Cooperativa Sociale Ergonauti e delle realtà che la compongono, prima fra tutte la Sartoria il Gelso di Torino.

officina creativa

– MINI

MINI, accessori per bambini. Mini è mini perché guarda al mondo con lo sguardo piccolo, colorato, contento e limpido dei piccoli.

– NONTUTTOAPOSTO

NONTUTTOAPOSTO. Scompone e ricompone, ricuce riutilizza riassembla, nontuttoaposto ama le imperfezioni i difetti le imprecisioni, così ogni pezzo è unico

– SATYRIKA

SATYRIKA. Un brand dal background teatrale. Giochi in carta e accessori ispirati alla letteratura: dietro ogni lavoro ci sono storie reinventate e raccontate, solo con mezzi diversi da quelli teatrali

– SHAMUR

SHAMUR. Modelli essenziali, resa ricercata e particolare. Le maglie giocano tra filati naturali e tessuti a basso impatto ambientale. Le collane si trasformano in cinture, fiocchi e accessori. Tutto rigorosamente fatto a mano.

– ATELIER BIBI

ATELIER BIBI. Cartoline d’autore, testi brevi e inediti, tavole per l’esercitazione del disegno e della scrittura direttamente da uno studio d’artista.

– CAFFA

ATELIER BIBI. Cartoline d’autore, testi brevi e inediti, tavole per l’esercitazione del disegno e della scrittura direttamente da uno studio d’artista.

– UN INSOLITO CESTINO

UN INSOLITO CESTINO. Il disordine come fonte d’ispirazione per portaoggetti: portapenne, portafogli, portavasi, cestini, trousse… Tessuti pregiati e non, fantasie colorate per pezzi unici fatti a mano.

– LAURETTA

LAURETTA crea e produce semplici e utili oggetti di uso quotidiano. Bustine, grembiuli, cappellini, le sorprese di Laura non finiscono mai…

– MARGOT ET COLETTE

MARGOT ET COLETTE – les bijoux de maman. Accessori dal gusto francese, semplice e raffinato.

– MATELIER

MATELIER. Collane, bracciali, anelli, spille, mollette… Pezzi unici creati con materiali spesso di recupero e realizzati a mano.

find store

follow us

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca